lunedì 15 novembre 2010

Crostata noci e cioccolato

Ma voi lo sapevate che oltre ad essere tanto buone le noci hanno anche una serie di proprietà curative?

Sono (tra l'altro) digestive, diuretiche, curative della dermatosi e (da non credere) dei geloni!!!

Insomma, tniamone sempre una buona scorta in casa. Questo è il periodo migliore per acquistarle e metterle in dispensa sempre a portata di mano.

Oggi con questo frutto soprendente vi propongo una crostata al cioccolato e noci, un pò diversa dalle solite che si vedono in giro.

Provatela e fatemi sapere se vi è piaciuta!

Ingredienti

per la frolla:
g 300 farina
g 100 burro
2 uova
g 100 zucchero
la scorza grattugiata di un limone
un pizzico di sale

per la crema:
2 bicchieri di latte
2 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di maizena
1 cucchiaio di cacao di buona qualità
1 tuorlo
g 100 di noci tritate+alcune noci per guarnire


Preparate la frolla lavorando velocemente la farina a fontana con lo zucchero, le uova, il sale, la buccia di limone e il burro ammorbidito. Formate una palla liscia e lasciatela riposare per circa 15 minuti. Intanto imburrate e infarinate un contenitore per crostate di quelli che si capovolgono e adagiateci sopra la frolla stendendola piuttosto uniformemente. Infornate a 180° per 25-30 minuti circa, fino a che la frolla diventerà dorata in superfice.

Togliete la frollla dal forno, rovesciatela su un piatto da portata e lasciatela raffreddare. Intanto preparate la crema. In un pentolino mettete zucchero, farina, cacao e girate per bene. Unite l'uovo e a filo il latte, sempre continuando a girare per non far venire grumi. Accendete a fuoco basso e portate ad ebollizione fino a che la crema diventerà densa. Spegnete e lasciate raffreddare.

Quando sarà a temperatura ambiente unite alla crema le noci sminuzzate e disponete la crema sulla base della crostata. Guarnite a piacere con alcune noci intere.

Lasciate riposare almeno mezz'ora al fresco prima di servire.

Una vera delizia!

14 commenti:

  1. E in quantita' moderate sono anche un toccasana per il colesterolo cattivo!!!
    Quindi via di crostata :-))))

    RispondiElimina
  2. Sembra proprio buona questa crostata!Anch'io oggi ho mangiato le noci, ma con la pasta!:)

    RispondiElimina
  3. Che bell'aspetto ha questa tua crostata, baci

    RispondiElimina
  4. quellodei geloni non la sapevo mica...questa tua crostata assolutamente golosa!!!brava e buona serata

    RispondiElimina
  5. conoscevo queste proprietà perchè nella dieta per le intolleranze le potevo mangiare, questa crostata è splendida!!!!

    RispondiElimina
  6. ora che so che fanno bene.. posso gustarmi a cuor leggere una bella fetta di questa meraviglia.. un bacio

    RispondiElimina
  7. WOW!!!!Tieni l'orecchio ben teso perchè stò per arrivare da te per fare una cena merenda insieme a questa golosa torta....baci

    RispondiElimina
  8. Si che lo sapevo..sono buone anche per il colesterolo senza esagerare pero'...la crostata la provo e ti faccio sapere...ciaooooo

    RispondiElimina
  9. Dev''essere buonissima,da fare sicuramente,grazie per la ricetta!!!

    RispondiElimina
  10. E' vero le noci fanno davvero bene,ne dovremmo mangiare almeno un paio al giorno,soprattutto noi donne!!E poi sono buonissime,ma in questo dolce raggiungono il top!!Fantastica Elle,davvero è di una golosità unica!!Un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
  11. Ottima questa torta...e poi se le noci fanno bene... non si può non mangiarla!

    RispondiElimina
  12. ciao Zia Elle,ma che bellissime ricette,complimenti anche per il blog!!
    sapevo che le noci non fanno male,ma che hanno proprieta curative..no,grazie per avercelo detto!!
    p.s. ti va di partecipare al mio blog candy?
    http://dolcepassatempo.blogspot.com
    ciao

    RispondiElimina
  13. Non posso non lasciare un "OOOOoooooOOOOhhhhh" di ammirazione per questa torta "nociosa".
    tanto di cappello per quanto è bella e anche per quanto dev'essere buona!!!

    a presto ^_^

    RispondiElimina
  14. Se ve muy rica esta tarta de chocolate y nuez. Me llevo un pedazo.

    Un saludo,
    Mari

    RispondiElimina